Contesto

 

Definizione

Lo « spamming » o « spam », anche chiamato « pourriel » dagli Quebecchesi, è l'invio massiccio ed automatico, a volte ripetuto, della posta elettronica non-sollecitata, a delle persone con le quali il mittente non ha mai avuto contatti e dalle quali ha ricuperato gli indirizzi mail in maniera irregolare (Definizione della CNIL).

La CNIL ricorda che non si deve confondire spam e:

1. Messaggio pubblicitario: non è considerato come spam l'invio di messaggi da un'organismo che ha ricuperato legalmente degli indirizzi elettronici, infatti quando gli utenti sono stati informati al momento della raccolta dei loro indirizzi mail dell'utilizzazione dei loro indirizzi, più frequentemente a delle fini commerciali o della sua cessione a terzi a delle fini simili e che sono stati in grado di accetare o di opporsi, in modo semplice, (casella da barrare, invio di un corriere elettronico o postale).

2. Newsletter: non è considerato come spam la ricezione di una lettera d'informazione (newsletter) inviata da un sito sul quale l'utente si è precedentemente inscritto.

La CNIL precisa che l'uso di 'spam' nel momento in cui contravviene, specialmente, ai principi di lealtà e di leggitimità della raccolta di dati personali è strettamente contraria alla legge 'informatica e libertà'.

Statistiche

Nel momento in cui le caselle mail sono inondate quotidianamente dagli spam, gli articoli di stampa si accumulano dimostrando l'entità del fenòmeno. Gli spammer non hanno finito di far parlare di loro!

Secondo il Radicati Group (fonte Journal du Net del 18/03/2004), il numero di spam mandati nel 2003 nel mondo è stato di 15 milliardi. Dall'inizio del 2004, questa ciffra è passata a 35 milliardi.

L'IDC aggiunge (fonte Vnuet.fr del 21/04/2004) che « le strutture che hanno 5000 utenti ma nessuna strategia anti-spam perdono in media ogni giorno 10 minuti per utente e, per ogni membro del servizio informatico, 43 minuti ».

L'IDC stima a 57% la proporzione degli spam sulla massa delle mail spedite tutti giorni in America del Nord.

Secondo uno studio diretto dall'università d'Amsterdam (fonte JournalduNet del 13/05/2004), « lo spam costa ogni anno in media 300 euros per impiegato ».

Le leggi

In termini legali, bisogna tenere conto che:

La Legge Informatica e Libertà del 6 di Gennaio 1978 (modificata dalla legge del 30 di Gennaio 2002 per risultare conforme con il diritto communitario) insiste su due grande regole:
1- La dichiarazione del proprio file di indirizzi mail presso la CNIL, a diffetto, una sanzione di tre anni d'impriggionnamento e 45 000€ di multa è applicata in virtù dell'articolo 226-16 del codice penale francese.
2- Il rispetto delle regole relative alla raccolta di indirizzi mail. Non rispettare ciò significa essere sanzionato con cinque anni d'impriggionamento e 300 000€ di multa in virtù dell'articolo 226-18 del codice penale francese.

La Direttiva europea del 12 di Luglio 2002 descrive tre principi maggiori:

1- L'opt-in: sistema di consenso preliminare concernente l'invio di posta elettronica.
2- Lo speditore non deve nascondere la sua identità
3- Il diritto di opposizione o opt-out: il destinatario deve avere la possibilità di concludere, in modo semplice e senza costi, l'invio di posta elettronica.

La leggislazione francese attuale insiste sui principi di diritto all'informazione e di diritto all'opposizione. La legge per la fiducia nell'economia numerica (LEN) del 21 di Giugno 2004 e l'observazione, fatta dalla CNIL durante la sua sessione del 17 di Febbraio 2005, rispetto alla sua interpretazione, privvileggia l'applicazione del sistema dell' « opt-in » nel quadro di communicazione a destinazione di privati e l' « opt-out » nel caso di mail di prospezione a destinazione dei professionisti.Per maggiori detagli, leggere il nostro articolo sul confine tra l'invio di mail di prospezione e lo spam.

Per saperne di più...

Siti interessanti sullo spam:
http://it.wikipedia.org/wiki/Spam

 

< Home Presentazione Funzionamento Concetto >

English Español Français Deutsche

Copyright © 2002-2014 OKTEY - Tutti diritti riservati - Accessibilità - Menzioni legali - Mappa